Commercialista a Roma

Indennità ai soci di società di persone e srl iscritti alla gestione artigiani e commercianti

Il Decreto Legge n. 18/2020 (c.d. Decreto Cura Italia) ha previsto una indennità di 600 euro ai titolari di partita iva che ne fanno richiesta. In attesa dell’aggiornamento da parte dell’Inps, relativamente alla procedura da adottare, leggendo la normativa i Consulenti e le Associazioni di Categoria si sono poste delle domande e, per questo, sono uscite delle FAQ su sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Commercialista a Roma

Coronavirus: posticipati i termini per l’invio delle Certificazioni Uniche e del 730

Con il Decreto Legge n. 9 del 2 Marzo 2020, che contiene misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie, a causa dell’emergenza epidemiologica del Covid-19 (c.d. coronavirus), il Legislatore al’articolo 1 ha deciso di posticipare i termini di invio dei modelli di Certificazione Unica 2020 e del 730/2020.

Commercialista a Roma

Sito e-commerce: è sempre obbligatorio emettere la fattura?

Anche nella nostra cultura, oramai, si è affermato un nuovo modo di procedere agli acquisti. Se prima i Consumatori erano propensi ad effettuare gli acquisti direttamente in negozio, con l’avvento e la propagazione di internet, oramai i Consumatori finali spesso effettuano gli acquisti direttamente sul web.

Commercialista a Roma

Sanzioni e moratoria per l’invio telematico dei corrispettivi telematici

Il Legislatore ha previsto, per la generalità dei soggetti passivi Iva che effettuano operazioni per le quali è previsto l’esonero dalla fatturazione, ai sensi dell’art. 22 del D.P.R. 633/1972, che a partire dal 1 Gennaio 2020 sono tenuti ad adempiere gli obblighi di memorizzazione e trasmissione elettronica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

Commercialista a Roma

Ditta individuale o società a responsabilità limitata: vantaggi e svantaggi

Per esercitare un’attività imprenditoriale è possibile scegliere diverse forme giuridiche, in base alle esigenze.
La forma meno costosa e da un punto di vista organizzativo più semplice è la ditta individuale. Se, invece, si vuole una netta distinzione tra il patrimonio sociale e quello dei soci, nonché un maggiore accesso al credito, allora è opportuno pensare di costituire una società a responsabilità limitata che fa di questi elementi i suoi punti di forza.